(IN) Netweek

MILANO

Crescono le foreste lombarde Ci sono 625 mq di bosco per ogni cittadino

Share

Oggi ogni cittadino lombardo ha a sua disposizione 625 mq di bosco. Pochi, rispetto alla media mondiale di 6.000 mq pro capite, e anche ai 1.700 mq italiani, ma non pochi nel cuore della regione più industrializzata e abitata d’Italia. Il Rapporto sullo stato delle foreste in Lombardia, che Ersaf (Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste) redige da nove anni, conferma innanzitutto che la superficie boscata continua ad aumentare (+0,24% sul 2014), raggiungendo i 625.906 ha (il riferimento è ai dati 2015). Un fenomeno che sta proseguendo da anni e che nasconde due aspetti contraddittori. Da un lato si rafforza la superficie delle foreste lombarde, ma dall’altro si registra il progressivo abbandono di pascoli e prati che vengono “mangiati” dal bosco. Questo pur ridotto incremento annuo porta al risultato che negli ultimi 50 anni la superficie forestale lombarda è quasi raddoppiata, ponendo questioni di qualità e quantità del tutto diversi da un tempo, a partire dalla graduale trasformazione del paesaggio lombardo.

I boschi lombardi sono per il 79,2% in montagna, per il 13,2% in collina e per il 7,6% in pianura. Le province più boscose sono quelle di Brescia, Sondrio e Bergamo, che da sole comprendono i due terzi dei boschi lombardi. Brescia con gli attuali 170.873 ettari fa la parte del leone.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 24 Gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.