(IN) Netweek

OSNAGO

Quotazioni reali e mutui più facili fanno ripartire il mercato Cambiate le condizioni di partenza, le banche, messi da parte i residui timori, tornano a erogare denaro facendo conseguentemente aumentare il numero delle compravendite

Share

Gli agenti Tecnocasa della Brianza lecchese, superati senza conseguenze i momenti più duri della crisi, guardano con fiducia al 2017.

A rivelarlo è Giuseppe Rizzo di Tecnocasa Osnago che sottolinea come a trainare questo inizio di ripartenza siano stati anche gli istituti di credito, oggi più propensi a concedere mutui che in passato. «I dati parlano chiaro: seppur lentamente le banche stanno allargando i cordoni della borsa. Questo sta innescando un meccanismo di ripresa del mercato quanto mai importante per dare ossigeno all'intero settore immobiliare. I provvedimenti che la BCE ha preso l'anno scorso stanno facendo effetto: grazie a essi ora anche gli istituti di credito stanno dimostrando con i fatti la volontà di tornare a essere protagonisti sul mercato.

Purtroppo, dal 2008 in avanti (Quando ebbe inizio la vicenda dei mutui subprime negli USA, scatenando la dura crisi economica che ha flagellato l’Europa e l’Italia negli ultimi anni, ndr), le erogazioni erano state drasticamente ridotte e questo aveva frenato le compravendite. Dall'anno scorso, con condizioni economiche mutate rispetto al recente passato, le cose sembrano essersi incanalate, invece, sui binari della ripresa con conseguenti risultati positivi che non hanno mancato di ripercuotersi favorevolmente anche sul nostro territorio».

In questo contesto, Rizzo aggiunge che a facilitare le erogazioni sono molteplici fattori: «Accanto alle manovre della Banca Centrale Europea, a livello locale sono le quotazioni degli immobili, tornate a livelli accettabili, a contribuire alla ripresa. Ciò che prima costava 100 ora lo si acquista a 50 e questo ha spinto le banche ad agevolare le erogazioni: in sostanza queste ultime, con prezzi più contenuti, oggi hanno potuto incrementare il numero dei mutui senza però esporsi al rischio come accadeva in passato. Si è innescato un circolo virtuoso per il quale si ha meno timore nel finanziare un acquisto con conseguente, graduale, aumento del numero delle compravendite». Se fino al 2008 il mercato sembrava essere impazzito, oggi la schizofrenia si è placata e tutto si muove con maggior razionalità: per questo la clientela sembra essere più incentivata all'acquisto e le banche più disponibili all’erogazione di mutui.

Ora le condizioni per concludere veri affari ci sono tutte: «Una grossa mano agli agenti Tecnocasa arriva anche dalle aziende partner - riprende il titolare dell’agenzia di Osnago - Per esempio, fin dal momento in cui si manifesta l'intenzione di acquistare un immobile, grazie ai consulenti di Kyron, società leader di mediazione creditizia con esperienza ultraventennale, i nostri clienti ricevono immediatamente una valutazione sulla propria capacità di accesso al credito. Verificate le proprie potenzialità, qualora ne manifestino l'esigenza, vengono messi in contatto con gli istituti di credito convenzionati il cui ruolo di “motori” della ripresa, in questi ultimi tempi, si sta rivelando davvero decisivo».

Tecnocasa offre sicurezza anche a chi vende: «Le perizie che prepariamo rispecchiano sempre le quotazioni reali sul territorio. Questo permette di evitare qualunque sorpresa durante tutte le fasi della trattativa con l'acquirente, accelerando così l'approdo alle firme dell'atto preliminare e del rogito».

Per ogni informazione sul mercato immobiliare, per consulenze e perizie, gli agenti Tecnocasa della provincia di Lecco vi aspettano ogni giorno nei loro uffici sul territorio.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 07 Marzo 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.