(IN) Netweek

ROBBIATE

Modello 730/2017: da martedì 18 aprile disponibile l’accesso tramite portale dedicato

Share

Manca ormai poco alla possibilità di accedere alla precompilazione del proprio Modello 730 in quanto dal prossimo 18 aprile l’Agenzia Entrate renderà disponibile l’accesso tramite il portale dedicato.

Il Modello 730, introdotto nel 1993, è da sempre il modello fiscale più diffuso in quanto utilizzato da milioni di contribuenti, lavoratori dipendenti e pensionati compilato per dichiarare i propri redditi ma ancor più per ottenere immediatamente il rimborso delle imposte a credito a fronte di spese utilizzate in detrazione o deduzione. Ad oggi è possibile utilizzare tale modello per dichiarare le seguenti tipologie di reddito:

•Redditi di lavoro dipendente;

•Redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente;

•Redditi dei terreni e dei fabbricati;

•Redditi di capitale;

•Redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la Partita Iva;

•Altri redditi;

•Alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata.

Se non si sceglie l'invio del modello precompilato, allora il Modello 730 cartaceo può essere consegnato o al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), solo se questi ha comunicato di prestare assistenza fiscale per quell’anno, oppure a un CAF o ai professionisti iscritti all’albo dei commercialisti, esperti contabili e consulenti del lavoro. Il modulo può essere loro consegnato già compilato oppure se ne chiede assistenza per la compilazione, sotto compenso. Oltre al Modello 730 va consegnato in busta chiusa il modello 730-1 per la scelta (o meno) della destinazione dell’8 e del 5 per mille.

La risultanza del modello può essere una imposta con saldo a debito oppure con saldo a credito da parte del contribuente, le somme rinvenute vengono versate o trattenute a luglio direttamente dalla busta paga o dalla pensione, a meno che non si richieda esplicitamente che il corrispettivo venga inviato direttamente al contribuente dall’Agenzia delle Entrate. Se, in caso di verifica, dovesse essere riscontrato un errore nel Modello 730 consegnato, è possibile rettificare con un modulo integrativo oppure si può presentare un Modello Unico per persone fisiche entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo d’imposta successivo.

Il Modello 730/2017 si potrà consegnare entro il 7 luglio, è bene però rivolgersi al più presto al proprio professionista di fiducia.

I documenti necessari sono:

•Certificazione Unica rilasciato dal datore di lavoro o dall'ente pensionistico;

•Fatture, ricevute, scontrini di farmaci da banco, che attestino le spese sostenute nel corso dell'anno per le quali è prevista la deducibilità dal reddito complessivo;

•Altra documentazione necessaria per il riconoscimento delle spese deducibili o detraibili;

•Ricevuta dei bonifici attraverso i quali sono state pagate le opere di ristrutturazione, certificazione rilasciata dal condominio;

•Attestati di versamento degli acconti d'imposta effettuati dal contribuente;

•Ultima dichiarazione presentata, se in questa era stata evidenziata un'eccedenza d'imposta.

La documentazione tributaria va conservata per eventuali accertamenti futuri fino al 31 dicembre del quarto anno successivo alla presentazione.

Lo Studio del dottor Danza è a disposizione per la compilazione del Vostro Modello 730/2017 telefonando al numero 039/9281250.

Dott. Alessandro Danza

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 11 Aprile 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.