(IN) Netweek

MERATE

Le ceneri di Fido sempre con il padrone I fedeli amici a 4 zampe possono essere cremati

Share

Li vediamo nascere, giochiamo con loro prima quando sono cuccioli, poi quando diventano più grandicelli, quindi adulti, infine vecchi. Stanno con noi 15-20 anni condividendo una parte importante della nostra vita: gioie, dolori, momenti importanti.

Con la loro indole giocherellona e l'attaccamento che ci dimostrano conquistano inevitabilmente il nostro cuore e quello dei bambini.

Poi però, un giorno molto triste, siamo costretti a separarci da loro. E il momento del distacco è pesante, grigio, squallido: un'ultima carezza, un'iniezione e non lo vedete più. Di lui, amato amico a 4 zampe, resta solo il ricordo e qualche fotografia. Come fare per perpetuare la memoria degli animali domestici di casa? Esiste un servizio funebre che ci possa permettere di mantenere con noi le ceneri dell'amato animale? La risposta è, finalmente, affermativa.

Da oggi, complici i nuovi regolamenti e prodotti studiati appositamente per lo scopo, è possibile richiedere la cremazione del proprio animale attraverso imprese funebri specializzate. E' una novità della quale si sentiva l'esigenza perché solo chi ha un animale sa quanto sia doloroso vederlo morire, perderlo per sempre. Ebbene, nelle imprese specializzate il cliente oltre ad affidare a professionisti autorizzati le pratiche per la cremazione possono anche acquistare apposite urne all'interno delle quali sarà possibile conservare le ceneri del proprio animale. Un modo semplice per non separarsi più da lui e per tenerne vivo il ricordo. Vari i modelli di urne proposti: ci sono quelli di design in pregiate essenze, e quelli più innovativi. Una inn particolare attira la curiosità più di altre. Si chiama Bios e farà tornare in vita il vostro animale perché al suo interno si trovano semi di alberi o altre piante, capaci di germogliare e crescere. Dalle ceneri si genererà nuova vita, una sensazione magnifica di continuità veramente benefica.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:afm

Pubblicato il: 16 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.