(IN) Netweek

MERATE

Al Liceo Agnesi fa freddo, ragazzi sul piede di guerra

Share

Al Liceo Agnesi da oltre una settimana gli studenti seguono le lezioni battendo i denti. Le temperature nelle aule, misurate proprio dai ragazzi con i termometri, sono al di sotto dei 16 gradi centigradi. “Innanzitutto gli studenti si trovano in queste aule da settembre e la temperatura è sempre stata inferiore rispetto al resto dell'istituto. In questo momento la situazione è insostenibile, in quanto i termosifoni sono spenti e non si raggiunge una temperatura superiore ai 16 gradi. Pur indossando per la totalità delle ore i cappotti invernali, non è possibile passare 5 ore fermi e seduti a queste temperature ancora più difficili da sostare a causa della forte umidità e della scarsità di luce naturale . Nonostante le nostre lamentele la situazione sembra non avere soluzione. Chiediamo che la provincia intervenga per risolvere al più presto questa condizione” ci ha scritto una studentessa del liceo meratese. A quanto pare però, la Provincia, contattata dalla preside, avrebbe comunicato di non avere soldi da spendere per riscaldare la scuola. L’unica soluzione è portare da casa delle stufette e provare a riscaldarsi alla bell’e meglio. Con un “piccolo” problema: se tutte le aule dovessero accendere delle stufette elettriche, l’impianto della scuola salterebbe. Gli studenti, letteralmente sul piede di guerra, non escludono clamorose azioni di protesta, come quella di incrociare le braccia.

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:sme

Pubblicato il: 03 Maggio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.