(IN) Netweek

OLGIATE MOLGORA

Profughi a Olgiate Molgora, comunicato della maggioranza consiliare

Share

Con riferimento alla notizia del possibile arrivo, sul territorio Olgiatese, di 8 richiedenti asilo, in qualità di Capogruppo di maggioranza del gruppo consiliare Olgiate Rinasce - Bernocco Sindaco, con la presente sono a precisare quanto segue.

La Nostra Amministrazione, come già riferito dal Sindaco Bernocco e ribadito durante il Consiglio Comunale del 27 luglio 2017, è fermamente contraria a tale ipotizzato arrivo e, soprattutto, alla gestione dell’accoglienza così come strutturata a livello nazionale (per il tramite delle inutili quanto dannose prefetture), ove gli ultimi governi a marca P.D. ed i loro sostenitori si sono letteralmente prostrati ai voleri dell’Europa ed agli interessi economici delle Cooperative rosse e “bianche” e degli affari milionari legati al business dell’accoglienza, a danno anche degli stessi richiedenti asilo e soprattutto calpestando l’onore ed i diritti degli onesti quanto esasperati contribuenti.

La misura è colma, e FORSE se ne stanno accorgendo anche i nostri governanti ed i loro sostenitori, primi colpevoli di questa grave situazione e veri responsabili di tutte le tragedie del mare verificatesi negli ultimi anni. Ma ormai è tardi, tanto che ora la questione riguarda da vicino anche il nostro Comune: un privato avrebbe infatti deciso di concedere in locazione il proprio appartamento ad una cooperativa sociale (a conferma di quanto sopra), che vorrebbe ivi collocare 6 richiedenti asilo (e non 8, fortunatamente). Purtroppo si tratta di una trattativa privata, gestita ed imposta "dall'alto" dalla prefettura di Lecco (per il tramite della Comunità Montana della Valsassina, Valvarrone, Val d’Esino e Riviera, delegata dalla stessa prefettura alla gestione dell’accoglienza sul territorio dei richiedenti asilo “adulti”). Noi come amministrazione comunale non possiamo fare molto, trattandosi appunto di un immobile privato.

Ribadisco la ferma contrarietà dell’Amministrazione tutta a tale progetto, ed a titolo personale posso assicurare che farò tutto ciò che è nelle mie possibilità per ostacolare questi arrivi, che - come si apprende dalle cronache locali e nazionali - potrebbero presto costituire problemi di ordine pubblico (già la zona della stazione ha i suoi noti problemi), igienico-sanitari e di mancata o difficile integrazione. Come non considerare poi, che l’immobile che ospiterebbe questi soggetti (dalle nostre informazioni si tratterebbe di tutti uomini, dai 18 ai 35 anni di età) è collocato in Via Centenario, proprio a pochi metri dalle scuole medie, frequentate da ragazzi e ragazze dai 10 ai 14 anni.

Un gran numero di cittadini allarmati ha già contattato me e gli altri membri della maggioranza, riferendoci delle loro forti preoccupazioni e della loro netta contrarietà al suddetto arrivo, ribadita a chiare lettere anche sulle pagine social riguardanti il Nostro Comune.

La situazione si svilupperà comunque non prima di settembre, ma come Vostri amministratori vigileremo con attenzione e faremo il possibile per evitare quanto sopra (minuziosi controlli sulla regolarità urbanistica ed igienico-sanitaria dell’immobile, ponendo altresì in essere ogni iniziativa volta ad impedire ciò che i nostri cittadini non vogliono).

Restando a disposizione per ogni segnalazione e/o necessità, ringrazio per l’ospitalità e porgo Cordiali Saluti.

Matteo Cogliati

Capogruppo di Olgiate Rinasce – Bernocco Sindaco

Leggi tutte le notizie su "Giornale di Merate"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 29 Luglio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.